Sabato, 10 Dicembre 2022

Congresso Nazionale SPR-IAG Milano, 21-22 ottobre 2016

REPORT

XI CONGRESSO NAZIONALE

I soggetti della relazione terapeutica. Tra clinica e ricerca”

Milano, 21-22 ottobre 2016

 

Si è svolto a Milano, nelle giornate del 21-22 ottobre 2016, l’XI Congresso Nazionale della Società dal titolo “I soggetti della relazione terapeutica. Tra clinica e ricerca” che ha visto la partecipazione di 120 iscritti.

Il Comitato Scientifico dell’iniziativa ha selezionato 12 simposi che si sono svolti parallelamente nelle due giornate di congresso, insieme a 15 relazioni raccolte in 5 sessioni di comunicazioni libere, e a 6 poster.

La lezione magistrale è stata condotta da George Silberschatz (Università di San Francisco, California) dal titolo “Can we identify effective therapists and empirically assess what makes them effective?” e moderata da Nino Dazzi (“Sapienza” Università di Roma).

È possibile rivedere la lezione su Youtube a questo link

https://www.youtube.com/watch?v=sxHWpRAISCs&t=28s

La partecipazione al Congresso è stata superiore alle aspettative, sia in termini numerici sia di impegno e di interesse. È da sottolineare come tra gli 120 iscritti si possano individuare differenti professionalità: terapeuti, clinici, psicologi in formazione, che operano in diverse realtà dai servizi sul territorio, strutture cliniche pubbliche/private alle Università italiane, interessati alla ricerca in psicoterapia. Molti sono stati i giovani studenti e ricercatori che per la prima volta si sono iscritti al convegno e alla società.

Il clima delle giornate è stato vivace e molto collaborativo, un'esperienza di apertura al nuovo e al diverso, di collaborazione tra i giovani e i veterani della ricerca in psicoterapia, di approcci differenti, in una atmosfera di reciproco arricchimento tra professionisti sul territorio e accademici, a comprova della mission della nostra società. Molto seguiti sono anche stati i due momenti di incontro con il “Network di Ricerca sulla Pratica Psicoterapeutica” e “Child, Adolescent and Family: Assessment, Interventions and Psychotherapy”.

Dai contenuti del convegno, emergono alcune aree prevalenti: molta attenzione è stata data ai processi e alla valutazione di mentalizzazione e metacognizione in pazienti di diverse tipologie diagnostiche, così come diversi sono stati gli interventi relativi a riflessioni sull’efficacia degli interventi nelle comunità e nei gruppi, soprattutto con terapie brevi, sia di stampo dinamico che cognitivo. In linea con il trend degli scorsi anni e della letteratura, sempre più attenzione è stata rivolta alla figura del terapeuta, dei suoi meccnismi di funzionamento, e all’efficacia dei training per la formazione degli psicoterapeuti. Molti anche gli interventi relativi all’uso degli strumenti diagnostici per la valutazione della diagnosi e dell’outcome, in pazienti classici, come eating disorders e depressi, ma anche con una buona apertura verso le nuove patologie, come la smartphone addiction e l’uso dei social network.

Il Congresso è stato preceduto, nella giornata del 20 ottobre, dalla PSYCHOTHERAPY RESEARCH ARENA: uno spazio dedicato ai giovani ricercatori e clinici (under 35) interessati alla ricerca applicata.

Sono stati selezionati 9 ricercatori non strutturati (laureati, dottorandi e specializzandi, borsisti e assegnisti, ricercatori clinici non strutturati dei Servizi pubblici e privati), che hanno potuto sperimentarsi nella proposta del loro lavoro e nella partecipazione a una discussione scientifica, sostenendo le loro tesi e difendendole con motivazioni empiriche. Anche durante questa giornata, culminata con uno splendido incontro informale ospitato alla Casa della Psicologia dell’OPL, il clima è stato collaborazione e arricchimento, tra junior e senior. In modo particolare i giovani studenti, dottorandi e ricercatori hanno dimostrato entusiasmo e capacità critica costruttiva nei confronti dei commenti ricevuti, anche in contrasto con il loro approccio teorico: un atteggiamento profondamente maturo finalizzato sopra ogni cosa al convergere verso una maggiore completezza e scientificità delle ricerche, per amore del progresso della conoscenza.

 

Hanno partecipato:

Marco Cavicchioli (Università Vita-Salute San Raffaele, Milano)

Studio preliminare del processo teraputico dello Skills Training della Dialectical Behavior Therapy per il trattamento dell'alcol-dipendenza: disregolazione emozionale, evitamento esperienziale e uso delle abilità comportamentali

Luca Del Giacco (Università degli Studi di Padova)

“Cosa succederà tra noi?” Uno studio di tendenza dei modelli comunicativi. Il ruolo dei meccanismi di difesa e degli interventi del terapeuta alla base dell’alleanza terapeutica nell’assessement psicodinamico della depressione

Pietro De Carli (Università degli Studi di Milano-Bicocca)

Parenting Begets Parenting: meccanismi neurofisiologici della trasmissione degli stili di cur 

Immacolata Zarrella (“Sapienza” Università degli Studi di Roma)

L’influenza delle abilità socio-cognitive sul successo e l’adattamento scolastico: uno studio su bambini in età scolare

Emanuela Roder (Università degli Studi di Milano-Bicocca)

Modeling treatment changes in two structured therapeutic programs for borderline personality disordeR

Ezechiele Giannelli (Università del Salento)

Studio dei livelli di efficacia tra Dialectical Behaviour Therapy e alcolisti anonimi per il trattamento della dipendenza da alcol 

Giacomo Tognasso (Università degli Studi di Milano-Bicocca)

La rappresentazione dell’omosessualità in adolescenza

Sara Palmieri (Studi Cognitivi-Scuola di Psicoterapia Cognitiva, Milano)

Aspetti cognitivi e clinici di timidezza e ansia sociale

Giulia Gagliardini (Università di Urbino “Carlo Bo”)

Il ruolo della mentalizzazione nella trasmissione dell’attaccamento in contesti traumatici

 

Hanno discusso i lavori:

Franco Del Corno, Andrea Fossati, Marcello Gallucci, Adriana Lis, Gianluca Lo Coco, Piero Porcelli, Giovanni M. Ruggiero, Antonio Semerari, Silvia Salcuni.

 

Milano, 10 novembre 2016

 

 DOWNLOAD Raccolta Abstract XI Convegno Nazionale SPR-ITALY Area Group 

 

 

SPR è un’associazione scientifica internazionale che incoraggia lo sviluppo della ricerca in psicoterapia, nel rispetto dei suoi diversi indirizzi, e mira a valorizzare e migliorare il contributo della ricerca alla teoria clinica e alla pratica terapeutica.

SPR-ITALIA AREA GROUP
sede legale: Via Liguria 19

90144 Palermo
CF: 11661830155
P.IVA: 06491871007
info@spritalia.org 

Segreteria organizzativa:
Arké Eventi di Daniela M. Strozzi
Viale Abruzzi, 11 – 20131 Milano
Tel. 338.6396215 - info@arkeventi.it
www.arkeventi.it